Bonifico bancario istantaneo
Bonifico bancario istantaneo

A partire dal 21 novembre, i tempi di attesa di un bonifico bancario potrebbero annullarsi, perché inizia l’era del bonifico istantaneo.

Si tratta di un nuovo strumento di pagamento che sarà attivo 24 ore su 24, sette giorni su sette. Con il bonifico istantaneo, i trasferimenti in denaro faranno attendere massimo 10 secondi. Ma vediamo di cosa stiamo parlando.

Come funziona questo nuovo pagamento

Si parla di instant payments, ovvero una forma di pagamento che consente di trasferire somme di denaro pressoché in tempo reale. Se entrambi i titolari, sia il pagatore che il beneficiario, operano in Sepa, l’importo viene accreditato in 10 secondi.

La notifica al beneficiario è immediata, non esiste possibilità di revoca. Al momento però, esiste la soglia massima per una unica transazione, che è quella di 15.000 euro. Probabilmente in futuro, tale soglia potrà subire un aumento.

L’ instant payment ha l’imprimatur di una azienda italiana, la Sia. E’ infatti la Società Interbancaria per l’Automazione, guidata da Massimo Arrighetti e nata nel 1977, che da sempre pone l’innovazione tecnologica in campo finanziario come proprio obiettivo. La Sia ha progettato l’infrastruttura telematica su cui poggia il nuovo servizio, che permette di eseguire e ricevere il bonifico istantaneo.

Si tratta quindi di una vera rivoluzione, all’interno del sistema bancario italiano. In Europa, altre banche hanno già posto in atto tale instant payment, si contano almeno 36 istituti aderenti.

Ma quali sono le applicazioni pratiche di un simile metodo di pagamento? Occorre sottolineare che il bonifico istantaneo offre una serie di applicazioni pratiche, molto comode ed utili per tutti. Soprattutto, esso contribuisce a sveltire i passaggi dei pagamenti online. Quindi, le applicazioni possono riguardare, ad esempio, la compravendita di beni usati, le spedizioni a domicilio, lo sblocco delle forniture, l’instant cash management per le aziende.

Inoltre si parla anche di vantaggi relativi all’efficienza operativa, con un minor uso del contante e degli strumenti cartacei quali gli assegni. Questa forma di pagamento rapido è anche una valida alternativa all’uso delle carte per gli acquisti online. Si evitano i tempi di attesa della merca, visto che spesso i venditori aspettavano che il bonifico venisse notificato prima di inviare la merce.

Le banche che aderiscono

Non tutti gli Istituti bancari hanno già aderito a questo nuovo sistema di pagamento. In Italia all’inizio, sono state tre le banche che hanno permesso di eseguire un bonifico istantaneo. Si tratta di Unicredit, BCC Banche del circuito Credito Cooperativo, Banca Sella e Intesa San Paolo.

Comunque le modalità dei bonifici istantanei per le tre banche non sono le stesse. Intesa San Paolo applica un costo fisso pari a 1,6euro quando il suo Sepa online costa 1euro. Unicredit invece applica un costo pari a 2,5euro mentre un bonifico online costa 2,2euro. Banca Sella ha previsto un costo pari a zero dal conto online Websella inizialmente, poi da marzo 2018 si paga 2,30euro.

A partire dal 10 luglio però si è aggiunta anche al Fineco. I clienti della banca hanno ricevuto infatti la seguente mail: “La Banca Fineco, nell’ottica di ampliare la gamma dei servizi di pagamento offerti, renderà disponibile, in relazione a tutta l’area SEPA, una nuova tipologia di bonifico: il Bonifico Istantaneo (SEPA INSTANT CREDIT TRANSFER) che consente di effettuare pagamenti disponendo un bonifico in euro, in tempo reale e per importi fino a 15.000 euro, nonché di ricevere fondi, sempre in tempo reale. A partire dal 10 luglio 2018 sarà possibile ricevere denaro unicamente dall’Italia, mentre a partire dal 30/11/2018 questa tipologia di operazione sarà disponibile anche per ricevere e trasferire fondi in tutti i Paesi dell’Area SEPA.”

I costi di questa nuova funzione per i titolari dei conti Fineco sono di 0euro per quanto riguarda i bonifici istantanei in entrata (sia in Italia che dall’estero, mentre per quelli in uscita il costo sarà di 3,5euro. Essi saranno disponibili a partire dal 30 novembre 2018.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here